Vai alla Home page

 

 

con il contributo di


Zenit - Consorzio Servizi Integrati

Consorzio Servizi Integrati


Habitare - Un gruppo...illuminato!

un gruppo...illuminato!

Gianfranco Rigoli

 

Dirigente Struttura Complessa, Ospedale Sacro Cuore-Don Calabria.

Nato il  10.09.1948 a Rovereto (Trento). Laureato  in Medicina e  Chirurgia il 20.7.1973  presso l’Università degli Studi di Parma) , ha conseguito nel 1976 il diploma di specializzazione in “Tisiologia e Malattie dell’Apparato Respiratorio” e nel 1979 quello in   “Gerontologia e Geriatria”  presso l’Università degli Studi di Padova,  l’idoneità nazionale ad Aiuto di Medicina Generale   nella sessione dell’anno 1978 e l’ idoneità nazionale a Primario di Medicina Generale  nella sessione  dell’anno 1986.

Dal 1990  ha  svolto la sua attività nel campo della riabilitazione intensiva delle gravi cerebrolesioni e mielolesioni acquisite .

Dal 1997, in particolare,  è responsabile dell’Unità Gravi Cerebrolesioni del Dipartimento di Riabilitazione presso l’ Ospedale Sacro Cuore Don Calabria  di Negrar (Verona).

Fra il 1990 ed il 2000  ha visitato allo scopo di acquisire esperienze organizzative e per attività di aggiornamento scientifico numerosi Centri di Riabilitazione all’estero: Moulhouse, Parigi, Bordeaux, Hoensbroeck, Bonn, Grenoble, Allensbach., nonché frequentato l’UTI del Dipartimento di Neurochirurgia di Verona.

Autore di alcune pubblicazioni su riviste internazionali e di comunicazioni a congressi scientifici nazionali e internazionali su argomenti riguardanti la riabilitazione postacuta del trauma cranico grave, ha partecipato in qualità di docente a corsi di aggiornamento inerenti le gravi cerebrolesioni acquisite.

E’ stato tra i promotori dell’Associazione dei familiari dei traumatizzati cranici di Verona “Fase 3” ed  collaborato alla stesura dell’edizione italiana  del volume “Il trauma cranico grave, guida per la famiglia”.

Ha fatto parte del  gruppo di lavoro incaricato dalla Regione Veneto alla stesura delle Linee Guida regionali  sul trattamento dei pazienti con grave mielolesione e cerebro lesione acquisita.

Aree di approfondimento tematico in cui  prevale  la propria competenza professionale: area  tecnico-clinica, in particolare  problematiche cliniche-internistiche e delle funzioni vitali di base.

<< Torna alla giuria