Vai alla Home page

 

 

con il contributo di


Zenit - Consorzio Servizi Integrati

Consorzio Servizi Integrati


Habitare - Un gruppo...illuminato!

un gruppo...illuminato!

Massimo Fabi

Direttore Generale, Azienda Unita’ Sanitaria Locale di Parma.

Nato a Parma il 13.12.1958 - Residente e domiciliato a Parma in Via Sofia 9.

Maturità scientifica conseguita nel 1977 con 58/60.Laurea in Medicina e Chirurgia presso l’Università degli studi di Parma nel 1985 con 105/110.Specializzazione in reumatologia presso l’Università degli Studi di Milano nel 1989 con 70/70.Specializzazione di Igiene e Medicina Preventiva, indirizzo Sanità Pubblica presso l’Università degli Studi di Trieste nel 1993 con 50/50. Master in Amministrazione e Gestione dei servizi sanitari (Bologna, ottobre 1996-luglio 1997), organizzato dall’Assessorato alla Sanità della Regione Emilia-Romagna in collaborazione con le Università di Montreal, Bologna, Ferrara, Modena e Parma con 99/100.

Principali esperienze professionali

Dal luglio 1988 al maggio 1996, ha ricoperto il ruolo di Dirigente Medico di fascia B presso il Servizio di Igiene Pubblica del Distretto Sud Est dell’Azienda USL di Parma (fino al giugno 1994 USL n.7 Val Parma), quindi dal maggio 1996 titolare di incarico di Dirigente Medico di I livello fascia A presso il servizio di Igiene Pubblica del Distretto Valli Taro e Ceno dell’Azienda USL di Parma.

Responsabile del Settore Igiene degli Alimenti e della Nutrizione; Sorveglianza delle Malattie Trasmesse da Alimenti del Servizio Igiene Pubblica del Distretto Sud Est dell’Azienda USL di Parma (dal marzo 1995 all’ottobre 1996).

Dal luglio 1997 al maggio 1998 componente del Nucleo Interno di Valutazione presso la Direzione Generale dell’Azienda Usl di Parma.

Referente aziendale, dal luglio 1997 a tutto il 1999, del sistema dell’emodialisi territoriale e coordinatore del Progetto di riorganizzazione dei Centri Dialisi ad assistenza limitata dell’Azienda USLdi Parma.

Nel 1999 ha coordinato il gruppo di lavoro aziendale, composto dai Responsabili dei Servizi Veterinari distrettuali dell’Azienda USL di Parma, per la gestione dei Piani di profilassi per la tubercolosi bovina e la brucellosi bovina ed ovo/caprina.

Nel 2001 ha coordinato il gruppo di lavoro aziendale per la determinazione dei carichi di lavoro dei Medici Radiologi e dei tecnici sanitari di Radiologia medica nei Presidi Ospedalieri e poliambulatoriali dell’Azienda USL di Parma.

E’ Responsabile aziendale, dal luglio 1997 a luglio 2007, del Sistema dell’Emergenza Urgenza territoriale e governa, per conto sia dell’Azienda USL di Parma che dell’Azienda Ospedaliera Universitaria di Parma, la gestione dei rapporti con le Associazioni del Volontariato convenzionate.

Componente della delegazione trattante dell’Azienda USL di Parma abilitata alle trattative negoziali con le organizzazioni sindacali dal luglio 1997 al febbraio 2003.

Dal maggio 1998 al febbraio 2003 è Direttore del Distretto Sud Est dell’Azienda USL di Parma.

Dal febbraio 2003 all’ottobre 2004, è Direttore del Distretto di Parma dell’Azienda USL di Parma.

Dall’1/10/2004 al 30.11.2008 è Direttore Sanitario dell’Azienda USL di Parma con anche incarico dal 16.01.2007 al 06.04.2008 Direttore del Presidio Ospedaliero di Fidenza-San Secondo ad interim.

Dal 2006 al 2008 Coordinatore dei Direttori Sanitari nell’ambito del Comitato Tecnico per l’integrazione delle strategie operative aziendali a livello di Area Vasta Emilia Nord.

Dal 01.12. 2008 è Direttore Generale dell’Azienda Unità Sanitaria Locale di Parma.

Altrettanto ricca, durante questi anni di attività direzionale, è stata l’attività di formazione ed aggiornamento in qualità di promotore, conduttore o docente, oltre all’attività di informazione della popolazione sui principali progetti attuati e servizi attivati, utilizzando gli strumenti più appropriati, in relazione al target (Conferenza stampa, Consigli Comunali aperti, Assemblea pubblica).

Aree di approfondimento tematico in cui  prevale  la propria competenza professionale: Metodologia generale, organizzazione e percorsi assistenziali; Modalità di informazione ed integrazione dei familiari e care-giver nel percorso riabilitativo.

<< Torna alla giuria